logo

Alle ore 16.30 prende il via la sesta edizione di TolentinoExpo 150 espositori che presentano il meglio delle loro produzioni, servizi e tipicità

Ultimi ritocchi alla kermesse espositiva promossa dal Comune di Tolentino con l’organizzazione tecnica dell’Associazione TolentinoExpo e Pro Loco TCT che fino a domenica 21 ottobre, dalle 10 alle 24,  consentirà a tutto il territorio di presentare e nel contempo di scoprire, le tante eccellenze espresse dal lavoro creativo di donne e uomini che hanno fatto dell’imprendere il loro motivo ispiratore e che nel campo aziendale, produttivo e artigianale sanno creare oggetti, servizi, manufatti e tipicità di grande prestigio e apprezzati in tutto il mondo.

Poco meno di 150 gli espositori che hanno accolto l’invito degli organizzatori per far si che questa sesta edizione venga ricordata come quella dei record, anche in virtù dei tanti eventi formativi, mostre, showcooking e spettacoli che fanno da corollario ad una manifestazione riconosciuta a livello nazionale come una delle più importanti nel settore delle campionarie.

Taglio del nastro e benedizione, in piazza della Libertà, alle ore 16.30. Subito dopo il Sindaco Giuseppe Pezzanesi e il Vicesindaco Silvia Luconi guideranno gli ospiti nei tre grandi padiglioni dove sono stati allestiti gli stands.

Auspichiamo che questa sesta edizione, visti i presupposti, possa essere ricordata non per essere quella del dopo sisma ma al contrario per i diversi record superati – hanno affermato il Sindaco Pezzanesi e la Vice Luconi – Infatti raddoppiano di fatto gli espositori così come è aumentata la superficie coperta dedicata agli stand allestiti nelle tre piazze del centro storico e tante sono anche le proposte formative, di incontro e di spettacolo che sono state predisposte appositamente per completare la proposta globale di TolentinoExpo. Infatti proprio con l’intento di combattere positivamente, prendendo anche spunto dalla caparbietà dei nostri artigiani e imprenditori, tutte le problematiche inevitabilmente scaturite dalla crisi sismica e dai tanti danni che ha purtroppo provocato, si è voluto favorire la partecipazione all’esposizione anche dei Comuni e delle aziende operanti all’interno del cosiddetto “cratere”. Tutti insieme dobbiamo fare sistema e quindi accrescere l’offerta complessiva di un territorio che vanta tantissime eccellenze e tutti insieme dobbiamo guardare al futuro con un rinnovato senso di ottimismo, certi che ogni difficoltà potrà essere superata proprio grazie a quella grande cultura del lavoro e all’uso sapiente delle mani che sanno creare prodotti unici, straordinari, apprezzati in tutto il mondo per il design, per la cura dei particolari e le sapienti tecniche realizzative adottate, spesso frutto delle antiche tradizioni artigianali insite nel nostro dna.

Una manifestazione così importante e complessa è frutto del lavoro continuo e professionale di tante persone che si impegnano con grande passione e dedizione. A loro va la nostra riconoscenza e la nostra gratitudine così come dobbiamo ringraziare tutti i nostri prestigiosi partner – enti pubblici, istituzioni culturali ed economiche, delegazioni straniere e italiane, associazioni di categoria, sponsor – che sono al nostro fianco e che sostengono quella che ormai è l’unica vera manifestazione regionale capace di presentare un intero territorio con una nuova quanto vincente formula che si ispira a quelle che erano le fiere campionarie.

Infine il nostro benvenuto lo rivolgiamo a tutti i visitatori e a quanti in questi giorni vorranno condividere insieme a noi le atmosfere di questa esposizione, partecipando agli eventi e scoprendo i quasi 150 stand che presentano il meglio delle produzioni, servizi e tipicità di questo nostro territorio che sa fare impresa in modo unico, un territorio, come sappiamo bene, dove si arriva da turista e si riparte da amico.